< Indietro
Raccolti 76,50 € su 275,00 €

Slams Dunk

Progetto solidale indetto da: Slams Dunk

Slums Dunk nasce nel 2011 dall’idea di due giocatori di pallacanestro, Bruno Cerella e Tommaso Marino. E’ un progetto di educazione che non vuole semplicemente insegnare a fare canestro, ma educare attraverso lo sport, sport inteso come strumento per migliorare le condizioni di vita di bambini e giovani che vivono nelle aree socialmente degradate dell’Africa. Nel 2014 Slums Dunk ha costruito il suo primo campo di pallacanestro nella baraccopoli di Mathare, a Nairobi (Kenya) dove la metà della popolazione ha meno di 18 anni e vive in condizioni di isolamento con accessi limitati ad acqua, elettricità e servizi igienici. Ad oggi, conta due basketball Academy in Kenya e due in Zambia. Negli anni è riuscita a coinvolgere più di 5 mila giovani delle baraccopoli e nonostante l’obiettivo di Slums Dunk non sia creare talenti, ma creare opportunità utilizzando lo sport come veicolo per migliorare le condizioni di vita delle persone, i talenti a volte ci sono e diventano un esempio, come Teddy. Notato nell’Academy, ha fatto un camp a Nairobi ed è riuscito a arrivare a «Nba without borders». Adesso studia e gioca a Los Angeles, in California. Slums Dunk ha inoltre recentemente iniziato un progetto in Argentina, a Bahìa Blanca, nel club dove Bruno Cerella è cresciuto ed ha cominciato ad organizzare iniziative anche nel nostro paese, che coinvolgono ragazzi italiani e stranieri. In questi anni, 35 fra ragazzi e ragazze (Slums Dunk punta molto sulle donne, che sono la forza di quei luoghi) hanno ottenuto una borsa di studio in Kenya e Zambia. Le borse di studio per merito sportivo hanno un costo di iscrizione di 275 Euro circa che comprende le cose più banali, come coperte, saponette, dentifricio, zanzariere, penne, uniformi. Noi di Secontime, vogliamo finanziarle con Voi.

Top Donors